Ventilatori con Nebulizzatore d’acqua

L’utilizzo dell’ acqua per rinfrescare gli ambienti è noto da migliaia di anni, lo utilizzavano anche i romani, innaffiavano i giardini pensili che si trovavano sopra le proprie “insulae”. In tempi recenti invece si mettevano dei teli bagnati di fronte porte e finestre della casa durante le notti afose. Piú di recente sono arrivati sul mercato i ventilatori con nebulizzatori d’acqua. Il principio alla base è sempre lo stesso, l’acqua fa abbassare la temperatura anche di 5 – 7 gradi. Vi è mai capitato di sera al ristorante di vedere questi piccoli ugelli che sparano acqua in particelle microscopiche lungo un recinto? Oppure sulle terrazze , nei centri commerciali, a bordo piscina sotto gli ombrelloni, anche in rinomati stabilimenti balneari? Si tratta della nebulizzazione che, come detto, oggi è realizzabile anche in economici sistemi da meno di 100 euro, integrata nei moderni ventilatori a piantana o da pavimento.

ventilatore_nebulizzatore_piantana

Il funzionamento

un ugello, collegato ad una tanica, spruzza ad intervalli regolari acqua in piccolissime proporzioni che viene poi nebulizzata e trasportata nell’ aria grazie all’ azione di ventilazione delle pale. Il vantaggio rispetto ad un normale ventilatore è notevole, l’aria risulta essere piú fresca ed in piú non viene sollevata la polvere. Per terra non troveremo il pavimento bagnato perchè il sistema è fatto ad hoc per spruzzare solo la giusta quantità, una piccola parte che verrà nebulizzata, ovvero le particelle d’acqua sono così microscopiche che si asciugano prima di toccare terra.

E’ preferibile utilizzare acqua distillata per evitare la formazione di calcare, è bene comunque periodicamente pulire gli ugelli con aceto per eliminare eventuali residui. Per evitare condensa, quando l’ambiente è troppo “umido” è bene lasciare le finestre aperte durante il funzionamento.

nebulizzatore_ventilatore

Si tratta di un’ottima alternativa a chi non ama l’aria condizionata e, allo stesso tempo, per chi vuole migliorare le prestazioni di un normale ventilatore. I consumi sono bassi, parliamo di 50-80 watt, un decimo di un condizionatore d’aria che nei momenti di massimo lavoro può assorbire anche 0,8 – 1 Kw. L’autonomia nei modelli piú grandi è di 10 – 12 ore, mentre quelli portatili, piú economici e piccolini hanno una capacità di funzionamento ridotta per via delle dimensioni della tanica.

ventilatore_nebulizzazione_portatile

Ventilatori con Nebulizzatore d’acqua I Modelli da Acquistare

Ventilatore per Esterni con Nebulizzatore: si tratta di un ventilatore a piantana oscillante utilizzabile per ambienti esterni, ma anche interni di grandi dimensioni. E’ in grado di far abbassare la temperatura di 8 gradi e può coprire un ‘area di 50 mq. La tanica è da 40 litri per un’altezza di 200 con pale del diametro di 65 cm. L’assorbimento energetico è di 8o watt. Può essere utilizzato per bar, ristoranti ecc.

ARGO Breeze: design molto curato per questo ventilatore con vaporizzatore d’acqua. Si presenta come un piccolo monoblocco dotato di ruote per un facile trasporto. L’autonomia garantita è di 8 ore per la vaschetta d’acqua da 2.5 litri . Dispone di telecomando per accensione e spegnimento a distanza e timer per la programmazione.

Ventilatore con vaporizzatore portatile: design molto curato e colori vivaci. Assorbe meno di 100 watt e riesce a rinfrescare anche stanze da 40 mq. L’autonomia è piú ridotta rispetto agli altri modelli, 4 ore che si allunga se si abbassa la velocità .

Ventilatori ad Acqua

Con l’arrivo dell’estate si pone sempre il problema del gran caldo che quando arriva sembra insopportabile. Si cerca in tutti i modi di combatterlo, specialmente con i condizionatori portatili e fissi, ma non tutti la amano. Troppo consumo energetico, troppo freddo, troppi costi per l’acquisto.

L’alternativa è rappresentata dai ventilatori ad acqua che garantiscono delle buone prestazioni con consumi molto più bassi. I ventilatori ad acqua sono come tutti i normali modelli con l’aggiunta di un filtro contenente acqua o ghiacchio che viene posto di fronte alle pale.

ventilatore ad acqua Bimar

 

L’aria si scontra con l’acqua abbassando anche l’umidità presente nella zona da “raffreddare”. Questi rinfrescatori ad acqua come detto sono molto più economici, non hanno bisogno di un’installazione a muro, non hanno bisogno di motore esterno e consumano molto meno energia rispetto ad un condizionatore classico.

Alla massima potenza il loro assorbimento è quello tipico di un normale ventilatore, quindi 60-80 watt per i modelli piccoli e 250 per quelli più grandi, contro i 500-1000 watt di un condizionatore con split. Un bel risparmio.

 

rinfrescatore_acqua Art-Eco Storm

Sul mercato ci sono diversi modelli. Bimar e Art-Eco, aziende italiane, producono dei rinfrescatori ad acqua che si presentano come dei cubi senza pale, vedi prima foto, oppure come dei normali ventilatori a colonna (seconda foto per il modello Storm) . All’ interno ci sono delle pale di ventilazione che spingono l’aria attraverso un filtro pieno d’acqua o con ghiaccio. Il serbatoio dell’ acqua è da 20 litri che garantisce così un funzionamento di 10 ore. Le rotelle permettono al ventilatore ad acqua di essere spostato anche in altri ambienti.

Altri modelli sono considerati più dei ventilatori con nebulizzatore d’acqua. Si tratta all’ apparenza di normali ventilatori dotati di pale davanti alle quali uno spruzzino vaporizza l’acqua che rende l’ambiente più fresco. L’erogazione dell’ acqua viene attivata ad intervalli prestabiliti tramite un timer.

Il vantaggio dei ventilatori ad acqua è, come detto, rappresentato dal prezzo non eccessivo. Si parte da 100 euro, ma non si superano i 300 euro per i modelli più evoluti per uso residenziale. Questi prodotti sono anche abbastanza silenziosi, possono così anche essere utilizzati nelle ore notturne, facilitando il sonno.
In catalogo molte aziende hanno anche ventilatori ad acqua per grandi ambienti che superano prezzi di 1000 euro.

Ventilatori da Soffitto Orieme, prezzi e consigli

ventilatori a soffitto oriemeOrieme è, insieme a Vortice, una delle aziende leader nel settore della climatizzazione. In catalogo ci sono moltissimi modelli di ventilatori da soffitto, assemblati e componibili secondo il proprio gusto ed esigenza. I prezzi sono in linea con prodotti della fascia medio alta e sono garantiti con marchio CE e variano tra i 100 ed i 200 euro a seconda degli optional scelti.

Comporre il proprio ventilatore a soffitto:
quello modulare di Orieme permette di scegliere la lunghezza delle pale (60,90,120 cm), il colore (nero, grigio, bianco), il kit luce, il telecomando, il regolatore di velocità da parete, il comando con accensione a catenella.

I ventilatori assemblati possono essere con le pale in legno, modelli Club, Elica, Libe, Trotty, Suite con o senza asta oppure colorati per la stanza dei bimbi come il modello Colore (prezzi 122 euro completo di kit luce) e completamente azzurro con il modello Blu con 3 pale in Abs.

La serie di ventilatori Iron sono in alluminio completamente cromati, con kit luce ed asta da 35 cm (la versione con 3 pale reversibili da 105 cm, luce e telecomando costa 150 euro a listino).

Interessante il modello Palma con le pale in foglia di palma da 130 cm per una potenza di 65 watt e il modello Patio con pale in Rattan per coloro che hanno un arredamento in stile etnico e vogliono combinare un ventilatore con lo stesso stile.

La serie di ventilatori Orieme Dallas, Miami, Geo, Neve, Nerone hanno le pale reversibili nella rotazione, che permettono di ottenere l’inversione dei flussi d’aria, verso il centro o ai lati del locale a seconda delle esigenze del momento.

Catalogo completo ventilatori Orieme 2012: http://www.orieme.com/fmfiles/suddivisione-cataloghi/ventilazione/soffitto/ventilatori-soffitto.pdf

in foto il modello cromato Orieme Iron

Ventilatori a Colonna, consigli e prezzi

I ventilatori a colonna detti anche a torre sono apparsi abbastanza recentemente sul mercato. Hanno riscosso un discreto successo per via del loro piacevole design, per l’efficacia della ventilazione e per l’ingombro ridotto. Possono infatti essere messi a terra e si sviluppano in altezza. Non mancano anche i ventilatori a colonna da 50 e 60 cm appoggiabili su tavoli e mensole. Sono silenziosi, dotati di telecomando e consumano poco, assorbono un decimo della corrente elettrica di un condizionatore. Vediamo i migliori modelli disponibili sul mercato con le relative caratteristiche e prezzi.

Ventilatore a colonna Bimar VC90: prodotti dall’omonima azienda bresciana questi ventilatori a torre sono alti 78 cm ed hanno una piantana circolare. Dotati di telecomando per l’accensione e lo spegnimento e per la regolazione del flusso d’aria a 3 velocità. Display Lcd con indicatura di temperatura presente nella stanza. Programmabile con timer di spegnimento. Funzione ionizzante: produce un flusso di ioni negativi che neutralizzano quelli positivi presenti nell’ aria. Prezzo 60 euro. Acquista in Offerta su Amazon

Ventilatore a colonna Rowenta: molto bello il design di questo modello. Il Ventilatore Eole Crystal pesa appena 3 Kg ed è alto 92 cm. Ha telecomando e la funzione autospegnimento. Silenzioso può essere utilizzato di notte con la funzione spleeping.

rowenta_ventilatore_torre

Klarstein Skyscraper 3G: appena arrivato questo splendido modello a torretta ha 3 livelli di velocità e ruota per 180 gradi. Alto 92 cm è dotato di telecomando e Timer con spegnimento programmabile. Filtro estraibile per trattenere polvere, facilmente lavabile.

Ventilatore a Colonna Vortice: due modelli Ariante Tower ed Ariante Tower super. Il primo misura in altezza 73 cm mentre il secondo 105. Entrambi a 3 velocità con oscillazione mentre telecomando e luci di controllo led sono appannaggio solo della versione super. Prezzi: Ariante tower 75 euro, Ariante tower super 110 euro. Acquista in offerta su Amazon

Ventilatore a colonna Beghelli: vari modelli a seconda dell’ altezza: Aria Brezza 80 e 120 cm. Si tratta di un ventilatore elettronico con telecomando, timer per la programmazione di accensione e spengimento, oscillazione, funzione brezza per un vento naturale e 3 differenti velocità. Molto silenzioso consuma appena 40 watt a pieno regime. Prezzi da 50 a 70 euro.

Ventilatore a colonna Orieme: vastissima scelta di questo genere di modello per questa marca:
LILLIPUT NANO: ventilatore a torre piccolino da tavolo che si collega alla Usb del computer. Appena 2,5 watt di consumo e prezzo di 20 euro.
LILLIPUT: ventilatore a torre da 35 cm di altezza, semplice a 3 velocità senza timer consumo di appena 7,5 watt. Prezzo 25 euro.
JUMBOLINO: altezza 79 cm, consumo 45 watt, timer da 2 ore peso 3 kg. Prezzo 35 euro.
DRITO: ventilatore a torre senza telecomando con timer di 1 ora a 3 velocità e dal consumo di 50 watt. Prezzo 35 euro.
SILVY: misura 85 cm in altezza. Potenza motore 40 watt, 3 velocità, oscillazione a 90°, telecomando, Timer fino a 7,5 ore. Prezzo 65 euro.
TEMPION: Misura 117 cm in altezza e consuma 45 watt. Grande display con temperatura ambiente visibile anche quando non è in funzione. Telecomando, funzione brezza naturale,funzione ionizzante, timer 12,
3 velocità. Prezzo 70 euro.
TITANO: è il top della gamma Orieme. Misura 120 cm in altezza, 5 velocità e consumi di appena 35 watt. Prezzo 110 euro. Timer di 8 ore e telecomando incluso.

Ventilatore a colonna Rowenta VU6555: misura 75 cm in altezza e consuma 60 watt. Telecomando, display lcd, timer 8 ore, 3 velocità, funzione sleeping. Prezzo 70 euro.

In foto ventilatore a colonna Orieme Tempion da 117 cm

Ventilatori da soffitto colorati, i modelli disponibili sul mercato

I Ventilatori da soffitto sono disponibili in vari stili, con diverse finiture, disegni e colorati in maniera differente. Questi prodotti non solo devono svolgere in maniera egregia il loro lavoro, la ventilazione , ma essendo integrati nell’ arredo della nostra casa devono anche essere decorativi.

Quando si seleziona un ventilatore a soffitto il design è importante tanto quanto altri fattori (qualità, prezzo, ecc.). La scelta di un colore piuttosto che di un altro, il design o il materiale delle pale fanno quindi la differenza e orientano sempre di più il consumatore. Un oggetto oltre ad essere funzionale deve anche essere bello, a maggior ragione se si tratta di un ventilatore che dovrà occupare parecchio spazio nella nostra casa.

La prima cosa da stabilire è se vogliamo che il ventilatore si uniformi allo stile dell’ arredamento della nostra casa. Il colore: un ventilatore da soffitto colorato completamente di bianco si confonde sul soffitto dello stesso colore. Se è quello che vogliamo è perfetto. Alla stessa maniera un ventilatore con le pale in legno scuro si potrebbe confondere con un soffitto con le travi a vista.

Se invece vogliamo che il ventilatore si “integri” con la casa possiamo sceglierlo di un design simile. Quindi moderno, oppure stile vittoriano, con le pale in legno e la catenella per gli ambienti rustici, con le pale colorate ognuna in maniera differente per la stanza dei bambini ecc.

Alla stessa maniera possiamo scegliere i ventilatori da soffitto con luce in base alla loro diffusione. Luce morbida, calda, fredda, a faretto ecc.

Ci sono poi ventilatori da soffitto colorati con differenti motivi sulle pale, uno dei piú venduti è il il modello della Lorefar che ha anche il punto luce e può montare due lampadine a basso consumo E14, ideale per ambienti giovanili o per la stanza dei ragazzi. Ci possono poi essere ventilatori con i personaggi dei fumetti per i bambini, oppure di squadre di calcio, oppure con le forme delle pale sagomate in maniera differente: a pipistrello, a forma di palma, di ingranaggio meccanico ecc.

Come visto gli stili dei ventilatori a soffitto sono estremamente vari e variano in base al produttore e alla fascia di prezzo. In ogni caso i modelli disponibili sul mercato si dividono in:

Tradizionali:
sono ventilatori funzionali che poco lasciano al design. Colorati di solito in bianco o metallo hanno una forma classica e quindi adatti a qualsiasi tipo di arredo.

Di design:
sono ventilatori dalle forme particolari, con le lame dal profilo aerodinamico ed arrotondato. Presentano innovazioni tecnologiche come telecomando e programmazione timer e sebbene disponibili in vari colori, spesso sono bianchi o in metallo.

Ventilatori da soffitto decorati:
sono progettati per adattarsi ad un ambiente molto specifico in vari stili: Art Deco, Nautico, Vittoriano, per bambini, Rustico, Antico. In questi caso non solo la decorazione interessa le pale ma anche la plafoniera che contiene la luce o i faretti (vedi prima foto).

Ventilatori Beghelli, prezzi e consigli

Beghelli è una delle società leader nel settore dell’ illuminazione, ma si è recentemente lanciata anche nel trattamento nell’ aria con alcuni semplici prodotti. I ventilatori Beghelli presenti oggi sul mercato sono di tre tipi: a torre (Aria meglio Brezza), da terra ad alto rendimento (aria meglio turbo), elettronico (Aria Meglio Comfort). Si tratta di ventilatori di una fascia di prezzo medio alta ma dal rendimento sicuro, vediamone i dettagli.

Ventilatore a torre Beghelli Aria Meglio Brezza: viene proposto in due modelli che si differiscono dall’ altezza 80 e 120 cm. Si tratta di un ventilatore elettronico con telecomando, timer per la programmazione di accensione e spengimento, oscillazione, funzione brezza per un vento naturale e 3 differenziazioni di velocità. Molto silenzioso consuma solntanto 40 watt a pieno regime. Prezzi: Aria Meglio Brezza 80 69 euro, Aria Meglio Brezza 120 89 euro.

Ventilatore da terra Beghelli Aria Meglio Turbo: classica forma di ventilatore per l’appoggio a terra o in un posto ben piantato sopra un mobile. Garantisce un flusso d’aria molto potente derivato dalla stessa tecnologia usata per le pale degli elecotteri. Consumi ovviamente superiori 70 watt rispetto ad un normale ventilatore ha comunque 3 velocità di funzionamento. Nessuno timer per la programmazione ha la testata orientabile orizzontalmente ma non oscilla durante il funzionamento. Prezzo Aria Meglio Turbo Beghelli: 120 euro.

Ventilatore Beghelli Aria Meglio Comfort: basso consumo, solo 35 watt, per questo prodotto completamente elettronico. E’ il ventilatore più economico di casa Beghelli, dal prezzo competitivo di 50 euro, ha 3 velocità di funzionamento, oscillazione, programmazione di accensione e spengimento fino a sette ore e mezza di distanza. Alto appena 36,5 cm può essere appoggiato su un tavolino o su qualsiasi ripiano.

Ventilatori senza Pale, come funzionano, consigli e prezzi

Il ventilatore senza pale è stato introdotto prima sul mercato statunitense ed inglese e  da noi, in Italia, un paio di anni fa. Si tratta del Dyson Air Multiplier, curioso oggetto inventato dall’ inglese James Dyson proprietario dell’ omonima società che produce tra le altre cose aspirapolveri e scope ricaricabili. Come è possibile generare un flusso di aria senza pale? Come funziona questo ventilatore?

Il design è curioso, ricorda una grande lente da ingrandimento ed è frutto dello studio di ingegneri di aerodinamica e tecnici della dinamica dei fluidi. L’aria viene prodotta nella parte bassa del ventilatore dove è presente un motore “brushless” senza spazzole, tipo quello delle ventoline montate sui processori dei Pc. Successivamente l’aria viene inviata al cerchio che l’amplifica è la diffonde in maniera omogenea.

E’ questa la vera invenzione, l’anello che invia l’aria, riesce a moltiplicarla e spingerne fino a 405 litri al secondo. Il ventilatore senza pale può oscillare , ma, soprattutto, è altamente regolabile. Mentre nei classici ventilatori a soffitto o portatili ci sono al massimo 3 o 4 regolazioni al massimo qui è presente un pomello legato ad un potenziometro per una personalizzazione completa. Ciò consente di ottenere il giusto livello di flusso d’aria.

Ovviamente i ventilatori senza pale della Dyson non sono pericolosi per i bambini, possono essere puliti facilmente, ma soprattutto non sono presenti le turbolenze d’aria tipiche dei classici ventilatori in cui il flusso non è costante.

In definitiva quindi un oggetto di design e di alta tecnologia dai prezzi però un pochino cari rispetto ai tradizionali portatili o anche rispetto ai ventilatori da soffitto. Buone le prestazioni dal punto di vista del risparmio energetico. Il modello Dyson AM01 consuma 40 watt con l’oscillazione.

3 modelli sul mercato:
Dyson AM06: circonferenza di 30 cm prezzo 300 euro (primo a sinistra in foto)
Dyson AM072: ventilatore con anello ovale a torre con telecomando, prezzo 400 euro (quello centrale nella foto)
Dyson AM08: ventilatore da terra con telecomando e regolazione anche in altezza, prezzo 410 euro (primo a destra in foto).

Dyson, Termoventilatore 2000 W: una specie di condizionatore portatile che può essere utilizzato anche in inverno per riscaldare l’ambiente, con tecnologia Air Multiplier con un flusso d’aria pari a 28 litri al sec.Consuma proprio come un condizionatore ed anche piú, 2 Kw.

Ventilatori da soffitto con telecomando

Al giorno d’oggi la maggiorparte dei ventilatori da soffitto sono dotati di telecomando per il loro controllo (a infrarossi o a distanza con pulsantiera), specie quelli di fascia alta. Alla stessa stregua di qualsiasi altro apparato  il sensore di ricezione si trova all interno del motore o con un beccuccio appoggiato appena fuori come accade nel kit dei ventilatori da soffitto vortice.

Il telecomando con pulsantiera può essere installato da qualsiasi parte nella vostra camera o appartamento, sul muro o ad esempio vicino al vostro letto. Se si tratta di un’installazione che avviene al momento della ristrutturazione della casa l’elettricista si occuperà di portare il filo dal soffitto alla pulsantiera, altrimenti questo lavoro comporterà di dover realizzare tracce sul muro successive per i collegamenti.

Quando parliamo di ventilatori da soffitto con telecomando ci riferiamo ovviamente a quelli con il controllo a raggi infrarossi a distanza. E’ questa la grande comodità. Non ci sarà bisogno di fare collegamenti fra pulsanti e motore del ventilatore, il tutto potrà essere comandato senza doversi alzare dal letto. Non solo si comanda l’ accensione e lo spegnimento ma si regola anche la velocità di funzionamento delle pale. Modelli più sofisticati permettono anche la programmazione: ovvero si può decidere via telecomando un orario di accensione ed uno di spengimento.

Non tutti i ventilatori da soffitto sono dotati di telecomando, ad esempio molti modelli hanno una catenella di spengnimento ed accensione che pende dal motore. In questo caso possiamo comprare un kit universale con ricevitore.

Come installare un controller wireless nel ventilatore a soffitto:
innanzitutto staccate la corrente di casa, dopodichè bisognerà aprire la calotta dove è contenuto il motore. Se siete un pochino pratici di elettricità è tutto molto facile. Basta individuare il filo positivo che porta corrente ed infilarlo nel sensore, solitamente sono tutti uguali e al loro interno ci sono semplici istruzioni. A questo punto rimontate la calotta con il sensore all’interno oppure potete far passare il filo verso l’esterno in modo che il ricevitore wireless sia libero da ostacoli. Ora riattaccate la corrente e verificate il funzionamento con il telecomando:

Prezzi ventilatori da soffitto con telecomando:
un buon prodotto si può prendere anche con 120-150 euro altrimenti potete comprare un kit per il controllo remoto che costa circa 30-40 euro e montarlo successivamente.

Ventilatori da Soffitto Vortice

Vortice è un’azienda del made in Italy leader nella produzione di ventilatori da soffitto. Nata a Milano negli anni 50 si è prima affermata con le cappe ed i depuratori d’aria dopodichè è diventata sinonimo di ventilazione. La sua produzione passa da economicissimi ventilatori portatili a quelli più sofisticati a soffitto per grandi e piccoli spazi.

Il modello di ventilatore da soffitto è il Nordik (Evolution, Decor, International) con certificazione IMQ, CE, ZIK (non tutti i modelli) diviso principalmente in 4 varianti: pale da 90 cm, da 120, 140 o 160 cm.

Quasi tutti i modelli sono provvisti di telecomando a raggi infrarossi per l’accensione, spegnimento e regolazione del ventilatore, ove non previsto è possibile comprarlo a parte il kit ricevitore (costa circa 70/80 euro) che si applica a scomparsa all’interno della calotta del ventilatore. Oppure è disponibile la scatola comandi per l’accensione tramite pulsante classico della luce.

C’è l’opzione dei ventilatori a soffitto con luce o senza luce a plafoniera ed i colori possono essere scelti tra bianco, nero, radica ed argento.

Interessante la funzione reversibilità che permette sui ventilatori da soffitto Vortice di cambiare la direzione di marcia delle pale che possono essere utili durante l’inverno. Dato che il calore tende a salire, durante i mesi freddi l’utilizzo del ventilatore è utile per spingere in basso l’aria calda. Inoltre si migliora la destratificazione del calore che riduce la differenza di temperatura tra il pavimento (dove è più bassa) e il soffitto (dove invece è più alta).

I prodotti a soffitto Vortice sono particolarmente silenziosi al funzionamento e quindi indicati per l’uso notturno grazie alle pale in lamiera d’acciaio  che possiedono un profilo  studiato per garantire il minor rumore possibile.

Prezzi Ventilatori da soffitto Vortice:
uno dei modelli di punta utilizzabile mediamente in tutti gli appartamenti è il NORDIK EVOLUTION R con pale da 90cm che possiede la funzione “reversibile” ma non ha il kit con il telecomando a raggi infrarossi. Prezzo a partire da 100 euro.
Costo più alto per il ventilatore da soffitto con Luce con pale da 120 cm, modello 61101 Nordik 1S, prezzo circa 150 euro. Installazione ovviamente esclusa.

Ventilatori da Soffitto con luce, consigli e prezzi

I ventilatori da soffitto rappresentano una buona soluzione per rinfrescare la vostra casa a basso costo, i modelli che incorporano la luce permettono ovviamente di essere installati al centro della stanza, in alto. Li’ dove c’era il lampadario, un faretto o una plafoniera viene ora posizionato il ventilatore a pale che illumina l’ambiente anche utilizzando le lampadine a basso consumo.

Che differenza c’è rispetto ai normali modelli?
Nessuna, nei ventilatori da soffitto con luce è aggiunta una plafoniera sotto le pale che all’ interno conterrà la lampadina, anche a basso consumo, necessaria ad illuminare la stanza. Diciamo che esteticamente non sono il massimo. Chi è particolarmente amante dei lampadari o delle plafoniere stilizzate non amerà di certo questa soluzione, in ogni caso anche lo stesso ventilatore a soffitto potrebbe “stonare” con il vostro mobilio, ma ci farete l’abitudine e soprattutto d’estate apprezzerete la differenza rispetto a prima. Esistono in ogni caso modelli con la plafoniera mono lampadina oppure altri con piccole lampade da soffitto ( addirittura tre).

entilatore_soffitto_pale_marroni

I ventilatori da soffitto con luce sporgono un pochino di più rispetto a quelli normali, tenete a mente questa cosa (anche se è relativa visto che la plafoniera sta sotto le pale), calcolando che una persona alta circa 180 cm con le braccia alzate arriva a toccare i 230 cm. Ricordate che per motivi di sicurezza non si deve mai avere la possibilità di sbattere accidentalmente con le dita sulle pale.

Prezzi dei ventilatori da soffitto con luce: non c’è grande differenza con i modelli normali, si può spendere 40-60 euro per i modelli economici fino a superare 200-300 euro per quelli con telecomando a raggi infrarossi per l’accensione e lo spengimento. Il modello Westinghouse 7255740 è uno dei piú venduti su Amazon. Ha le pale da 132 cm di colore wengè, il design moderno ed è in grado di portare fresco anche in stanze grandi. Dotato anche di comando a distanza.

ventilatore_soffitto_bianco

Un modello a 4 pale con luce anche questo molto apprezzato è il Perenz che supporta fino a due lampadine E27 a risparmio energetico. Telecomando senza fili e funzione reversibilità per utilizzarlo anche in inverno.

Accertatevi anche sulla potenza massima delle lampadine installabili all’ interno di un ventilatore a soffitto con luce, potrebbero esserci delle limitazioni se avete particolari esigenze.